C laudio P enna
Spigolature
" ...Ho inteso da persona ecclesiastica
costituita in eminentissimo grado,
l'intenzione dello Spirito Santo essere
d'insegnarci come si vadia al cielo,
e non come vadia il cielo
"

Un racconto indiano
sulla creazione della donna

In principio, quando nell'opera
della creazione giunse il momento di creare
la donna, Dio vide che aveva usato tutta
la materia per la creazione dell'uomo
e non gli rimaneva alcun elemento solido.
In grave imbarazzo e dopo una lunga meditazione,
procedette nel modo seguente:
prese 
l'
elasticità dei viticci e il tremito dell'erba,
la 
sottigliezza delle canne e il rigoglio dei fiori,
lo 
sguardo della cerbiatta
e la 
compattezza di uno sciame d'api,
la 
giocondità dei raggi del sole,
il 
pianto delle nuvole e l'instabilità del vento,
l'
avidità della lepre e la vanità del pavone,
la 
falsità della gru
e la 
fedeltà delle anatre selvatiche
e mischiando tutte queste qualità
creò la donna e la diede all'uomo.
Ma dopo una settimana venne l'uomo e disse:
"Signore, la creatura che tu mi hai dato
mi rende la vita infelice.
Chiacchiera in continuazione,
mi tormenta senza posa
e non mi lascia un momento in pace.
Vuole che mi occupi sempre di lei
e mi fa sprecare tutto il mio tempo,
strilla per la minima
sciocchezza e se ne sta ad oziare
tutto il santo giorno.
Sono venuto a riportarla indietro
perché con lei non posso proprio vivere”.
Dio disse: “va bene” e la riprese indietro.
Dopo una settimana l'uomo ritornò e disse: 
“Signore, ho la sensazione
che la mia vita sia diventata un deserto
dal momento in cui ti ho restituito
quella creatura.
Ripenso a come lei danzava e cantava per me,
a come mi sbirciava con la coda dell'occhio,
a come mi parlava e si stringeva a me.
E il suo riso era come una musica
e lei era bella da vedere e morbida da toccare”.
E il creatore disse: “va bene” e gliela ridiede.
Dopo tre giorni l'uomo tornò e disse:
“Signore, io non so cosa mi succeda
ma alla fine sono arrivato a concludere
che essa è per me un disturbo più che un piacere.
Ti prego, riprenditela di nuovo”.
Ma il creatore disse: “vattene via, sparisci,
perché io ne ho abbastanza.
Cerca di vivere come meglio puoi”.
e l'uomo disse: “ma io con lei non posso vivere”
e il creatore rispose: “neppure senza di lei!”,
gli voltò le spalle e continuò la sua opera.
E l'uomo da allora continua a chiedersi:
“Che cosa devo fare?

Io non riesco a vivere né con lei né senza di lei
 ”.

Classe prima
Classe prima
Gilgamesh - Hammurabi
Ebrei - Diaspora
Classe terza
Classe terza
Scienza/Fede - Antigone
Evoluzionismo - Cremazione
Zibaldone
Zibaldone
A.Carrel - Sindone
Ratisbona - MGF
Ricerchiamo
Ricerche
Fai le tue ricerche
nelle pagine del sito

Qui a lato vi propongo un mio lavoro: un romanzo storico.
E' disponibile su: Amazon, Ibs, Libraccio
e sui vari store online.
Prof. Claudio Penna
 

Classe seconda
Classe seconda
Ortodossi - Anglicani
21 Concili - Riforma


Quiz e giochi
Quiz
Testi bucati - Cruciverba
Milionario
Documenti
Documenti
Apocrifi - 95 tesi
Regole san Benedetto
Siti interessanti
Visite e risorse
Risorse web - Siti
Visite virtuali

Scratch di Claudio Penna
La parola ai miei alunni!
Alexis Carrel: credo se vedo!
Il "giallo" della Sindone!
Dialogo e conversione
Scienza e fede (A. Zichichi)
...Dai 21 Concili Ecumenici


video

di Claudio Penna

Immagine_Logo   Webmaster Prof. Claudio Penna - Disclaimer

logo