DOCUMENTI FONDAMENTALI Torna all'indice della tua classe

DOCUMENTI DEL CONCILIO VATICANO II (apri!)

Il 21° Concilio ecumenico, il Vaticano II, ottobre 1962-dicembre 1965, ha prodotto 16 documenti:
4 Costituzioni:

1. Costituzione conciliare SACROSANCTUM CONCILIUM (sulla sacra liturgia), 4 dicembre 1963
2. Costituzione dogmatica LUMEN GENTIUM (sulla Chiesa), 21 novembre 1964
3. Costituzione dogmatica DEI VERBUM (sulla divina rivelazione), 18 novembre 1965
4. Costituzione pastorale GAUDIUM ET SPES (sulla Chiesa nel mondo contemporaneo), 7 dicembre 1965

9 Decreti:
1. Decreto INTER MIRIFICA (sugli strumenti di comunicazione sociale), 4 dicembre 1963
2. Decreto ORIENTALIUM ECCLESIARUM (sulle Chiese orientali cattoliche), 21 novembre 1964
3. Decreto UNITATIS REDINTEGRATIO (sull'Ecumenismo), 21 novembre 1964
4. Decreto CHRISTUS DOMINUS (sull'ufficio pastorale dei vescovi), 28
5. Decreto PERFECTAE CARITATIS (sul rinnovamento della vita religiosa), 28 ottobre 1965
6. Decreto OPTATAM TOTIUS (sulla formazione sacerdotale), 28 ottobre 1965
7. Decreto APOSTOLICAM ACTUOSITATEM (sull'apostolato dei laici), 18 novembre 1965
8. Decreto AD GENTES (sull'attività missionaria della Chiesa), 7 dicembre 1965
9. Decreto PRESBYTERORUM ORDINIS (sul ministero e la vita sacerdotale), 7 dicembre 1965

3 Dichiarazioni:
1. Dichiarazione GRAVISSIMUM EDUCATIONIS (sull'educazione cristiana), 28 ottobre 1965
2. Dichiarazione NOSTRA AETATE (sulle relazione della Chiesa con le religioni non-cristiane), 28 ottobre 1965
3. Dichiarazione DIGNITATIS HUMANAE (sulla libertà religiosa), 7 dicembre 1965


CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA (apri!)

PARTE PRIMA: LA PROFESSIONE DI FEDE
    Sezione prima: "Io credo" - "Noi crediamo"
        Cap. 1: L'uomo è "capace" di Dio
        Cap. 2: Dio viene incontro all'uomo
        Cap. 3: La risposta dell'uomo a Dio
    Sezione seconda: La professione della fede cristiana
        Cap. 1: Io credo in Dio Padre
        Cap. 2: Credo in Gesù Cristo, il Figlio unigenito
        Cap. 3: Credo nello Spirito Santo

PARTE SECONDA: LA CELEBRAZIONE DEL MISTERO CRISTIANO
    Sezione prima: L'economia sacramentale
        Cap. 1: Il mistero pasquale nel tempo della Chiesa
        Cap. 2: La celebrazione sacramentale del mistero pasquale
    Sezione seconda: "I sette sacramenti della Chiesa"
        Cap. 1: I sacramenti dell'iniziazione cristiana
        Cap. 2: I sacramenti di guarigione
        Cap. 3: I sacramenti del servizio della comunione
        Cap. 4: Le altre celebrazioni liturgiche

PARTE TERZA: LA VITA IN CRISTO
    Sezione prima: La vocazione dell'uomo: la vita nello Spirito
        Cap. 1: La dignità della persona umana
        Cap. 2: La comunità umana
        Cap. 3: La salvezza di Dio: la legge e la grazia
    Sezione seconda: I dieci comandamenti
        Cap. 1: "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le tue forze"
        Cap. 2: "Amerai il prossimo tuo come te stesso"

PARTE QUARTA: LA PREGHIERA CRISTIANA
   
Sezione prima: La preghiera nella vita quotidiana
        Cap. 1: La Rivelazione della preghiera
        Cap. 2: La Tradizione della preghiera
        Cap. 3: La vita di preghiera
    Sezione seconda: La preghiera del Signore: "Padre nostro"

 

CODICE DI DIRITTO CANONICO (apri!)

LIBRO I NORME GENERALI (Cann. 1 – 203)
    Titolo I. LE LEGGI ECCLESIASTICHE (Cann. 7 – 22)
    Titolo II. LA CONSUETUDINE (Cann. 23 – 28)
    Titolo III. DECRETI GENERALI E ISTRUZIONI (Cann. 29 – 34)
    Titolo IV. GLI ATTI AMMINISTRATIVI SINGOLARI (Cann. 35 – 93)
        Capitolo I. NORME COMUNI
        Capitolo II. I DECRETI E I PRECETTI SINGOLARI
        Capitolo III. I RESCRITTI
        Capitolo IV. I PRIVILEGI
        Capitolo V. LE DISPENSE
    Titolo V. GLI STATUTI E I REGOLAMENTI (Cann. 94 – 95)
    Titolo VI. LE PERSONE FISICHE E GIURIDICHE (Cann. 96 – 123)
        Capitolo I. LA CONDIZIONE CANONICA DELLE PERSONE FISICHE
        Capitolo II. LE PERSONE GIURIDICHE
    Titolo VII. GLI ATTI GIURIDICI (Cann. 124 – 128)
    Titolo VIII. LA POTESTÀ DI GOVERNO (Cann. 129 – 144)
    Titolo IX. GLI UFFICI ECCLESIASTICI (Cann. 145 – 196)
        Capitolo I. PROVVISIONE DELL'UFFICIO ECCLESIASTICO
            Articolo 1. Il libero conferimento
            Articolo 2. La presentazione
            Articolo 3. L'elezione
            Articolo 4. La postulazione
        Capitolo II. LA PERDITA DELL'UFFICIO ECCLESIASTICO
            Articolo 1. La rinuncia
            Articolo 2. Il trasferimento
            Articolo 3. La rimozione
            Articolo 4. La privazione
    Titolo X. LA PRESCRIZIONE (Cann. 197 – 199)
    Titolo XI. IL COMPUTO DEL TEMPO (Cann. 200 – 203)

LIBRO II IL POPOLO DI DIO (Cann. 204 – 746)
    PARTE I. I FEDELI CRISTIANI
        Titolo I. OBBLIGHI E DIRITTI DI TUTTI I FEDELI (Cann. 208 – 223)
        Titolo II. OBBLIGHI E DIRITTI DEI FEDELI LAICI (Cann. 224 – 231)
        Titolo III. I MINISTRI SACRI O CHIERICI (Cann. 232 – 293)
            Capitolo I. LA FORMAZIONE DEI CHIERICI
            Capitolo II. L'ASCRIZIONE DEI CHIERICI O INCARDINAZIONE
            Capitolo III. OBBLIGHI E DIRITTI DEI CHIERICI
            Capitolo IV. LA PERDITA DELLO STATO CLERICALE
        Titolo IV. LE PRELATURE PERSONALI (Cann. 294 – 297)
        Titolo V. LE ASSOCIAZIONI DEI FEDELI (Cann. 298 – 329)
            Capitolo I. NORME COMUNI
            Capitolo II. ASSOCIAZIONI PUBBLICHE DI FEDELI
            Capitolo III. ASSOCIAZIONI PRIVATE DI FEDELI
            Capitolo IV. NORME SPECIALI PER LE ASSOCIAZIONI DI LAICI
   
    PARTE II. LA COSTITUZIONE GERARCHICA DELLA CHIESA
        SEZIONE I. LA SUPREMA AUTORITÀ DELLA CHIESA (Cann. 330 – 367)
            Capitolo I. IL ROMANO PONTEFICE E IL COLLEGIO DEI VESCOVI
                Articolo 1. Il Romano Pontefice
                Articolo 2. Il Collegio dei Vescovi
            Capitolo II. IL SINODO DEI VESCOVI
            Capitolo III. I CARDINALI DI SANTA ROMANA CHIESA
            Capitolo IV. LA CURIA ROMANA
            Capitolo V. I LEGATI DEL ROMANO PONTEFICE
        SEZIONE II. LE CHIESE PARTICOLARI E I LORO RAGGRUPPAMENTI
            Titolo I. LE CHIESE PARTICOLARI E L'AUTORITÀ IN ESSE COSTITUITA (Cann. 368 – 430)
                Capitolo I. LE CHIESE PARTICOLARI
                Capitolo II. I VESCOVI
                    Articolo 1. I Vescovi in genere
                    Articolo 2. I Vescovi diocesani
                    Articolo 3. I Vescovi coadiutori e ausiliari
                Capitolo III. SEDE IMPEDITA E SEDE VACANTE
                    Articolo 1. La sede impedita
                    Articolo 2. La sede vacante
            Titolo II. I RAGGRUPPAMENTI DI CHIESE PARTICOLARI (Cann. 431 – 459)
                Capitolo I. PROVINCE ECCLESIASTICHE E REGIONI ECCLESIASTICHE
                Capitolo II. I METROPOLITI
                Capitolo III. I CONCILI PARTICOLARI
                Capitolo IV. LE CONFERENZE EPISCOPALI
            Titolo III. STRUTTURA INTERNA DELLE CHIESE PARTICOLARI (Cann. 460 – 572)
                Capitolo I. IL SINODO DIOCESANO
                Capitolo II. LA CURIA DIOCESANA
                    Articolo 1. I Vicari generali ed episcopali
                    Articolo 2. Il cancelliere, gli altri notai e gli archivi
                    Articolo 3. Il consiglio per gli affari economici e l'economo
                Capitolo III. IL CONSIGLIO PRESBITERALE E IL COLLEGIO DEI CONSULTORI
                Capitolo IV. I CAPITOLI DEI CANONICI
                Capitolo V. IL CONSIGLIO PASTORALE
                Capitolo VI. LE PARROCCHIE, I PARROCI E I VICARI PARROCCHIALI
                Capitolo VII. I VICARI FORANEI
                Capitolo VIII. I RETTORI DI CHIESE E I CAPELLANI
                    Articolo 1. I rettori delle chiese
                    Articolo 2. I cappellani

    PARTE III. GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA E LE SOCIETÀ DI VITA APOSTOLICA
        SEZIONE I. GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA
            Titolo I. NORME COMUNI A TUTTI GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA (Cann. 573 – 606)
            Titolo II. GLI ISTITUTI RELIGIOSI (Cann. 607 – 709)
                Capitolo I. CASE RELIGIOSE: EREZIONE E SOPPRESSIONE
                Capitolo II. IL GOVERNO DEGLI ISTITUTI
                    Articolo 1. Superiori e consigli
                    Articolo 2. I capitoli
                    Articolo 3. I beni temporali e la loro amministrazione
                Capitolo III. AMMISSIONE DEI CANDIDATI E FORMAZIONE DEI MEMBRI
                    Articolo 1. Ammissione al noviziato
                    Articolo 2. Il noviziato e la formazione dei novizi
                    Articolo 3. La professione religiosa
                    Articolo 4. La formazione dei religiosi
                Capitolo IV. OBBLIGHI E DIRITTI DEGLI ISTITUTI E DEI LORO MEMBRI
                Capitolo V. L'APOSTOLATO DEGLI ISTITUTI
                Capitolo VI. SEPARAZIONE DEI MEMBRI DALL'ISTITUTO
                    Articolo 1. Passaggio ad un altro istituto
                    Articolo 2. Uscita dall'istituto
                    Articolo 3. Dimissione dei religiosi
                Capitolo VII. I RELIGIOSI ELEVATI ALL'EPISCOPATO
                Capitolo VIII. LE CONFERENZE DEI SUPERIORI MAGGIORI
            Titolo III. GLI ISTITUTI SECOLARI (Cann. 710 – 730)
        SEZIONE II. LE SOCIETÀ DI VITA APOSTOLICA (Cann. 731 – 746)

LIBRO III. LA FUNZIONE D' INSEGNARE DELLA CHIESA (Cann. 747 – 833)
    Titolo I. IL MINISTERO DELLA PAROLA DIVINA (Cann. 756 – 780)
        Capitolo I. LA PREDICAZIONE DELLA PAROLA DI DIO
        Capitolo II. L'ISTRUZIONE CATECHETICA
    Titolo II. L'AZIONE MISSIONARIA DELLA CHIESA (Cann. 781 – 792)
    Titolo III. L'EDUCAZIONE CATTOLICA (Cann. 793 – 821)
        Capitolo I. LE SCUOLE
        Capitolo II. LE UNIVERSITÀ CATTOLICHE E GLI ALTRI ISTITUTI DI STUDI SUPERIORI
        Capitolo III. LE UNIVERSITÀ E LE FACOLTÀ ECCLESIASTICHE
    Titolo IV. GLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE E IN SPECIE I LIBRI (Cann. 822 – 832)
    Titolo V. LA PROFESSIONE DI FEDE (Can. 833)

LIBRO IV. LA FUNZIONE DI SANTIFICARE DELLA CHIESA (Cann. 834 – 1253)
    PARTE I. I SACRAMENTI
        Titolo I. IL BATTESIMO (Cann. 849 – 878)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO
            Capitolo II. IL MINISTRO DEL BATTESIMO
            Capitolo III. I BATTEZZANDI
            Capitolo IV. I PADRINI
            Capitolo V. PROVA E ANNOTAZIONE DEL BATTESIMO CONFERITO
        Titolo II. IL SACRAMENTO DELLA CONFERMAZIONE (Cann. 879 – 896)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE DELLA CONFERMAZIONE
            Capitolo II. IL MINISTRO DELLA CONFERMAZIONE
            Capitolo III. I CONFERMANDI
            Capitolo IV. I PADRINI
            Capitolo V. PROVA E ANNOTAZIONE DELL'AVVENUTA CONFERMAZIONE
        Titolo III. LA SANTISSIMA EUCARESTIA (Cann. 897 – 958)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA
                Articolo 1. Il ministro della santissima Eucaristia
                Articolo 2. Partecipazione alla santissima Eucaristia
                Articolo 3. Riti e cerimonie della celebrazione eucaristica
                Articolo 4. Tempo e luogo della celebrazione eucaristica
            Capitolo II. CONSERVAZIONE E VENERAZIONE DELLA SANTISSIMA EUCARISTIA
            Capitolo III. L'OFFERTA DATA PER LA CELEBRAZIONE DELLA MESSA
        Titolo IV. IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA (Cann. 959 – 997)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO
            Capitolo II. IL MINISTRO DEL SACRAMENTO DELLA PENITENZA
            Capitolo III. IL PENITENTE
            Capitolo IV. LE INDULGENZE
        Titolo V. IL SACRAMENTO DELL'UNZIONE DEGLI INFERMI (Cann. 998 – 1007)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO
            Capitolo II. IL MINISTRO DELL'UNZIONE DEGLI INFERMI
            Capitolo III. A CHI VA CONFERITA L'UNZIONE DEGLI INFERMI
        Titolo VI. ORDINE (Cann. 1008 – 1054)
            Capitolo I. CELEBRAZIONE E MINISTRO DELL'ORDINAZIONE
            Capitolo II. GLI ORDINANDI
                Articolo 1. Requisiti negli ordinandi
                Articolo 2. Requisiti previi all'ordinazione
                Articolo 3. Irregolarità e altri impedimenti
                Articolo 4. Documenti richiesti e scrutinio
             Capitolo III. ANNOTAZIONE E CERTIFICATO DELL'AVVENUTA ORDINAZIONE
        Titolo VII. IL MATRIMONIO (Cann. 1055 – 1165)
            Capitolo I. LA CURA PASTORALE E GLI ATTI DA PREMETTERE ALLA CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO
            Capitolo II. GLI IMPEDIMENTI DIRIMENTI IN GENERE
            Capitolo III. GLI IMPEDIMENTI DIRIMENTI IN SPECIE
            Capitolo IV. IL CONSENSO MATRIMONIALE
            Capitolo V. LA FORMA DELLA CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO
            Capitolo VI. I MATRIMONI MISTI
            Capitolo VII. LA CELEBRAZIONE SEGRETA DEL MATRIMONIO
            Capitolo VIII. EFFETTI DEL MATRIMONIO
            Capitolo IX. LA SEPARAZIONE DEI CONIUGI
                Articolo 1. Lo scioglimento del vincolo
                Articolo 2. La separazione con permanenza del vincolo
            Capitolo X. CONVALIDAZIONE DEL MATRIMONIO
                Articolo 1. La convalidazione semplice
                Articolo 2. La sanazione in radice

    PARTE II. GLI ALTRI ATTI DEL CULTO DIVINO
        Titolo I. I SACRAMENTALI (Cann. 1166 – 1172)
        Titolo II. LA LITURGIA DELLE ORE (Cann. 1173 – 1175)
        Titolo III. LE ESEQUIE ECCLESIASTICHE (Cann. 1176 – 1785)
            Capitolo I. LA CELEBRAZIONE DELLE ESEQUIE
            Capitolo II. A CHI SI DEVONO CONCEDERE O NEGARE LE ESEQUIE ECCLESIASTICHE
        Titolo IV. IL CULTO DEI SANTI, DELLE SACRE IMMAGINI E DELLE RELIQUIE (Cann. 1186 – 1190)
        Titolo V. IL VOTO E IL GIURAMENTO (Cann. 1191 – 1204)
            Capitolo I. IL VOTO
            Capitolo II. IL GIURAMENTO

    PARTE III. I LUOGHI E I TEMPI SACRI
        Titolo I. I LUOGHI SACRI (Cann. 1205 – 1243)
            Capitolo I. LE CHIESE
            Capitolo II. GLI ORATORI E LE CAPPELLE PRIVATE
            Capitolo III. I SANTUARI
            Capitolo IV. GLI ALTARI
            Capitolo V. I CIMITERI
        Titolo II. I TEMPI SACRI (Cann. 1244 – 1253)
            Capitolo I. I GIORNI DI FESTA
            Capitolo II. I GIORNI DI PENITENZA

LIBRO V. I BENI TEMPORALI DELLA CHIESA (Cann. 1254 – 1310)

    Titolo I. L'ACQUISTO DEI BENI (Cann. 1259 – 1272)
    Titolo II. L'AMMINISTRAZIONE DEI BENI (Cann. 1273 – 1289)
    Titolo III. I CONTRATTI E SPECIALMENTE L'ALIENAZIONE (Cann. 1290 – 1298)
    Titolo IV. PIE VOLONTÀ IN GENERE E PIE FONDAZIONI (Cann. 1299 – 1310)

LIBRO VI. LE SANZIONI NELLA CHIESA (Cann. 1311 – 1399)
    PARTE I. DELITTI E PENE IN GENERE
        Titolo I. LA PUNIZIONE DEI DELITTI IN GENERALE (Cann. 1311 – 1312)
        Titolo II. LEGGE PENALE E PRECETTO PENALE (Cann. 1313 – 1320)
        Titolo III. IL SOGGETTO PASSIVO DELLE SANZIONI PENALI (Cann. 1321 – 1330)
        Titolo IV. LE PENE E LE ALTRE PUNIZIONI (Cann. 1331 – 1340)
            Capitolo I. LE CENSURE
            Capitolo II. LE PENE ESPIATORIE
            Capitolo III. RIMEDI PENALI E PENITENZE
        Titolo V. L'APPLICAZIONE DELLE PENE (Cann. 1341 – 1353)
        Titolo VI. LA CESSAZIONE DELLE PENE (Cann. 1354 – 1363)

    PARTE II. LE PENE PER I SINGOLI DELITTI
        Titolo I. DELITTI CONTRO LA RELIGIONE E L'UNITÀ DELLA CHIESA (Cann. 1364 – 1369)
        Titolo II. DELITTI CONTRO LE AUTORITÀ ECCLESIASTICHE E LA LIBERTÀ DELLA CHIESA (Cann. 1370 – 1377)
        Titolo III. USURPAZIONE DEGLI UFFICI ECCLESIASTICI E DELITTI NEL LORO ESERCIZIO (Cann. 1378 – 1389)
        Titolo IV. IL DELITTO DI FALSO (Cann. 1390 – 1391)
        Titolo V. DELITTI CONTRO OBBLIGHI SPECIALI (Cann. 1392 – 1396)
        Titolo VI. DELITTI CONTRO LA VITA E LA LIBERTÀ DELL'UOMO (Cann. 1397 – 1398)
        Titolo VII. NORMA GENERALE (Can. 1399)

LIBRO VII. I PROCESSI (Cann. 1400 – 1752)
    PARTE I. I GIUDIZI IN GENERALE (Cann. 1400 - 1403)
        Titolo I. IL TRIBUNALE COMPETENTE (Cann. 1404 – 1416)
        Titolo II. DIFFERENTI GRADI E SPECIE DI TRIBUNALI (Cann. 1417 – 1445)
            Capitolo I. IL TRIBUNALE DI PRIMA ISTANZA
                Articolo 1. Il giudice
                Articolo 2. Uditori e relatori
                Articolo 3. Promotore di giustizia, difensore del vincolo e notaio
            Capitolo II. IL TRIBUNALE DI SECONDA ISTANZA
            Capitolo III. I TRIBUNALI DELLA SEDE APOSTOLICA
        Titolo III. LA DISCIPLINA CHE DEVE ESSERE OSSERVATA NEI TRIBUNALI (Cann. 1446 – 1475)
            Capitolo I. L'UFFICIO DEI GIUDICI E DEI MINISTRI DEL TRIBUNALE
            Capitolo II. L'ORDINE DA SEGUIRE NEL GIUDICARE LE CAUSE
            Capitolo III. TERMINI E DILAZIONI
            Capitolo IV. IL LUOGO DEL GIUDIZIO
            Capitolo V. LE PERSONE DA AMMETTERSI IN AULA, MODALITÀ PER LA REDAZIONE E LA CONSERVAZIONE DEGLI ATTI
        Titolo IV. LE PARTI NELLA CAUSA (Cann. 1476 – 1490)
            Capitolo I. ATTORE E CONVENUTO
            Capitolo II. PROCURATORI ALLE LITI E AVVOCATI
        Titolo V. AZIONI ED ECCEZIONI (Cann. 1491 – 1500)
            Capitolo I. AZIONI ED ECCEZIONI IN GENERE
            Capitolo II. AZIONI ED ECCEZIONI IN SPECIE

    PARTE II. IL GIUDIZIO CONTENZIOSO
        SEZIONE I. IL GIUDIZIO CONTENZIOSO ORDINARIO
            Titolo I. L'INTRODUZIONE DELLA CAUSA (Cann. 1501 – 1512)
                Capitolo I. IL LIBELLO INTRODUTTORIO DELLA LITE
                Capitolo II. CITAZIONE E INTIMAZIONE DEGLI ATTI GIUDIZIARI
            Titolo II. LA CONTESTAZIONE DELLA LITE (Cann. 1513 – 1516)
            Titolo III. L'ISTANZA DELLA LITE (Cann. 1517 – 1525)
            Titolo IV. LE PROVE (Cann. 1526 – 1586)
                Capitolo I. LE DICHIARAZIONI DELLE PARTI
                Capitolo II. PROVA DOCUMENTALE
                    Articolo 1. Natura e forza probante dei documenti
                    Articolo 2. Produzione dei documenti
                Capitolo III. TESTIMONI E TESTIMONIANZE
                    Articolo 1. Chi può essere testimone
                    Articolo 2. Presentazione ed esclusione dei testimoni
                    Articolo 3. L'esame dei testimoni
                    Articolo 4. Forza probante delle testimonianze
                Capitolo IV. I PERITI
                Capitolo V. ACCESSO ED ISPEZIONE GIUDIZIARIA
                Capitolo VI. LE PRESUNZIONI
            Titolo V. LE CAUSE INCIDENTALI (Cann. 1587 – 1597)
                Capitolo I. LE PARTI CHE NON SI PRESENTANO IN GIUDIZIO
                Capitolo II. L'INTERVENTO DI UN TERZO NELLA CAUSA
            Titolo VI. LA PUBBLICAZIONE DEGLI ATTI, LA CONCLUSIONE IN CAUSA E LA DISCUSSIONE DELLA CAUSA (Cann. 1598 – 1606)
            Titolo VII. I PRONUNCIAMENTI DEL GIUDICE (Cann. 1607 – 1618)
            Titolo VIII. IMPUGNAZIONE DELLA SENTENZA (Cann. 1619 – 1640)
                Capitolo I. QUERELA DI NULLITÀ CONTRO LA SENTENZA
                Capitolo II. L'APPELLO
            Titolo IX. LA COSA GIUDICATA E LA RESTITUTIO IN INTEGRUM (Cann. 1641 – 1648)
                Capitolo I. LA COSA GIUDICATA
                Capitolo II. LA RESTITUTIO IN INTEGRUM
            Titolo X. SPESE GIUDIZIARIE E GRATUITO PATROCINIO (Can. 1649)
            Titolo XI. L'ESECUZIONE DELLA SENTENZA (Cann. 1650 – 1655)
        SEZIONE II. IL PROCESSO CONTENZIOSO ORALE (Cann. 1656 – 1670)

    PARTE III. ALCUNI PROCESSI SPECIALI
        Titolo I I. PROCESSI MATRIMONIALI (Cann. 1671 – 1707)
            Capitolo I. LE CAUSE PER LA DICHIARAZIONE DI NULLITÀ DEL MATRIMONIO
                Articolo 1. Il tribunale competente
                Articolo 2. Diritto di impugnare il matrimonio
                Articolo 3. L'ufficio dei giudici
                Articolo 4. Le prove
                Articolo 5. La sentenza e l'appello
                Articolo 6. Il processo documentale
                Articolo 7. Norme generali
            Capitolo II. CAUSE DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI
            Capitolo III. PROCESSO PER LA DISPENSA DAL MATRIMONIO RATO E NON CONSUMATO
            Capitolo IV. PROCESSO DI MORTE PRESUNTA DEL CONIUGE
        Titolo II. CAUSE PER LA DICHIARAZIONE DI NULLITÀ DELLA SACRA ORDINAZIONE (Cann. 1708 – 1712)
        Titolo III. MODI PER EVITARE I GIUDIZI (Cann. 1713 – 1716)

    PARTE IV. IL PROCESSO PENALE (Cann. 1717 – 1731)
        Capitolo I. L'INDAGINE PREVIA
        Capitolo II. LO SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
        Capitolo III. L'AZIONE PER LA RIPARAZIONE DEI DANNI

    PARTE V. IL MODO DI PROCEDERE NEI RICORSI AMMINISTRATIVI E NELLA RIMOZIONE O NEL TRASFERIMENTO DEI PARROCI
        SEZIONE I. IL RICORSO CONTRO I DECRETI AMMINISTRATIVI (Cann. 1732 – 1739)
        SEZIONE II. PROCEDURA PER LA RIMOZIONE E IL TRASFERIMENTO DEI PARROCI Cann. 1740 – 1752)
            Capitolo I. MODO DI PROCEDERE NELLA RIMOZIONE DEI PARROCI
            Capitolo II. MODO DI PROCEDERE NEL TRASFERIMENTO DEI PARROCI