Torna all'indice della tua classe Olimpiadi
Grande importanza aveva lo sport, utilizzato come un mezzo per allontanare il senso della morte, per sottolineare la bellezza dell'uomo, per rendere culto agli dei: lo sport ebbe quindi anche carattere sacro. Proprio nella Grecia antica, il re di Elide, Ifito, nel 776 a.C. , istituì i primi Giochi olimpici. Le due opere attribuite ad Omero, l'Iliade e l'Odissea, parlano moltissimo di questi giochi.
Comprendevano una sola gara, lo Stadio, una corsa veloce sulla distanza di 192 metri.  Dal 728 a.C. vennero autmentati i giochi e furono ammesse a parteciparvi tutte le popolazioni dell'Ellade. Alla XXV Olimpiade sono presenti tutte le speciailità: le gare di atletica leggera, il pugilato, la lotta, la corsa con le quadrighre. I giochi olimpici si svolgevano ad Olimpia, una pianura ai piedi del monte Olimpo. In quella pianura c'era un recinto sacro nel quale era stato eretto un grande tempio dedicato a Zeus Olimpio. I giochi, che erano in suo onore, si svolgevano ogni quattro anni; il mese dei giochi era luglio: era un mese sacro durante il quale le violenze e le scorrettezze durante le gare erano consderate un'offesa fatta direttamente a Zeus stesso (sacrilegio) e punite con costose multe o con l'espulsione dai giochi.  Anche le guerre tra le città stato erano momentaneamente sospese durante la settimana dei giochi (avveniva la cosiddetta "tregua di Dio").  I vincitori dei giochi erano considerati dei semi-dei e i poeti cantavano le loro imprese; non erano previsti compensi in denaro per i vincitori, ma solo tanta gloria e onore!
Quando i Romani invasero la Grecia, i giochi  olimipici subirono dei cambiamenti: vennero introdotte delle gare derivanti dall'addestramento militare: il lancio del giavellotto, dele frecce, i combattimenti con gli animali feroci; la forza sostituì il senso estetico e l'intelligenza. Nel 393 d.C. (dopo 1169 anni) l'imperatore Teodosio pose fine ai giochi olimpici. Soltanto il 5 aprile 1896 (dopo 1503 anni!) ricominciarono i giochi olimpici, ad Atene, grazie al barone francese De Coubertin (interessato ai problemi dei giovani, considerava lo sport un mezzo per migliorare il carattere delle persone). Dal 1896 al 2004 le olimpiadi si sono svolte regolarmente ogni quattro anni, non si sono svolte nel 1916 (a causa della I guerra mondiale, nel 1940 e 1944 (a causa della II guerra mondiale). Dal 1924 furono istituiti anche i giochi olimpici invarnali che, dal 1994, si svolgono sempre ogni quattro anni ma sfasati di due anni rispetto alle Olimpiadi normali.
P.S. Le ultimi olimpiadi, le 28e, quelle del 2004, si sono svolte proprio ad Atene, dal 13 al 29 settembre: c'è stato quindi un "ritorno a casa". Le prossime olimpiadi del 2008 saranno svolte a Pechino (Cina), quelle del 2012 a Londra; quelle invernali del 2006 a Torino, quelle del 2010 a Vancouver (Canada); quelle di Rio de Janeiro nel 2016.